Matthew Jacks, produttore di mobili

  questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali Per l'artigiano e membro della Country Living Guild Matthew Jacks, la sfida artistica non consiste nell'inventare una nuova finitura, ma nel simulare quelle che sono state circa un secolo o più.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 1 di 8 Matteo Jack A prima vista, sarebbe difficile per chiunque discernere che tutti i mobili del laboratorio di Matthew Jacks in Pennsylvania sono nuovi o, più precisamente, nuovi invecchiati. Laureato nel 1986 al Philadelphia College of Art e in possesso di una laurea in pittura e scultura, questo artigiano nato nel Delaware ha fatto dell'ambizione della sua vita di dare ai nuovi arredi le sottili sfumature che caratterizzano gli oggetti d'antiquariato consumati dal tempo dell'inizio del XIX secolo.

'I primi mobili dipinti americani sono quasi scultorei nella loro bellezza. Sottili variazioni nella finitura guidano lo sguardo da un'area all'altra', afferma Matthew.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali Due di 8 Scatola con coperchio a cupola Da bambino, Jacks era affascinato dagli effetti che l'età, il tempo e l'usura avevano sugli oggetti trovati. Una gita in una scuola elementare per uno scavo archeologico gli fece una tale impressione che presto iniziò a seppellire oggetti - metallo, carta, legno e vetro - nel proprio cortile solo per studiare gli effetti che la natura produceva su vari materiali.

Nella foto: Una scatola con coperchio a cupola rifinita da Matthew Jacks. Realizzate in pioppo da falegnami Amish, queste scatole sono realizzate con incastri a coda di rondine e hanno cerniere e chiavistelli forgiati a mano.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 3 di 8 Armadio a parete Anche il suo apprezzamento per i mobili dipinti americani è stato incoraggiato presto. I genitori di Jacks, con notevole lungimiranza, riempirono la loro casa di tavoli, cassapanche e accessori d'epoca in un periodo in cui la richiesta di tali pezzi era bassa e l'offerta abbondante. oggi molte delle opere originali dell'artigiano fanno riferimento ai pezzi con cui è cresciuto.

Nella foto: Un armadio a parete presenta un ritaglio superiore e inferiore, dettagli a grana e cerniere di fabbricazione Amish; si basa su uno dei primi progetti di Chester County, Pennsylvania.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 4 di 8 Processo di finitura Per Jacks, non esiste davvero una tecnica di finitura di routine. Il processo cambia da superficie a superficie e, il più delle volte, rappresenta un attento esperimento. Come i primi artigiani americani il cui lavoro emula Jack, inizia con una mano di base di macchia scura e poi applica uno strato dopo l'altro di vernice colorata.

Nella foto: L'artista lavora meticolosamente a mano ogni oggetto, applicando la vernice in modo selettivo e poi asciugandolo.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 5 di 8 Pennelli Per approssimare la patina dell'età, fa appello a spazzole, stracci, lana d'acciaio, coltelli, una pistola termica, anche i capricci del tempo, poiché i pezzi più grandi vengono lasciati all'aperto. Quindi, solo dopo molte ore di lavoro manuale individuale, la finitura è completa. 'Più passaggi nel processo, migliore sarà la finitura', afferma Jacks. 'Potresti non vedere mai i singoli passaggi, ma alla fine danno al pezzo la sua profondità, ricchezza e carattere.

'Le vecchie spazzole sono proprio come un paio di scarpe preferite: una volta che le hai finalmente rotte, odi separarti da loro.'

Nella foto: Come ogni pittore, Matthew Jacks è molto orgoglioso dei suoi pennelli, che sono appesi pronti per l'uso lungo una parete del suo studio. A differenza dei primi pittori americani, Jacks lavora principalmente con vernici idrosolubili, che offrono una notevole flessibilità nel tempo di asciugatura e variazioni di finitura.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 6 di 8 Il tavolo da lavoro dell'artista Il laboratorio di Matthew Jacks, a Strasburgo, Pennsylvania, è specializzato in pezzi distintivi basati su disegni storici. Costruito dai falegnami Amish della contea di Lancaster, ogni oggetto è costruito in pioppo utilizzando le tradizionali tecniche di lavorazione del legno e poi rifinito individualmente dallo stesso Jacks.

Nella foto: Barattoli pieni di colori e macchie insieme a ciotole per mescolare i colori affollano il tavolo da lavoro dell'artista. I dettagli decorativi sulla ciotola sono un altro esempio dell'arte di Jack.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 7 di 8 Tavolo in stile XIX secolo A differenza dei suoi predecessori, che utilizzavano vernici a base di piombo e pigmenti naturali, Jacks lavora principalmente con vernici idrosolubili. 'Ho qualcuno a cui piace mescolare i colori per me nel negozio di ferramenta locale', confida.

Nella foto: Sebbene questo tavolo in stile primi del XIX secolo appaia vecchio, è stato costruito solo di recente in pioppo. Gli strati di vernice vengono applicati, strofinati a mano e asciugati, quindi riapplicati fino a ottenere la finitura desiderata. Anche la ciotola di legno è stata decorata da Jacks.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 8 di 8 Cassettiera Se Jacks è preoccupato per una cosa, è che un giorno i suoi pezzi diventeranno facilmente identificabili. 'Mi dispiacerebbe che le persone vedessero un mio pezzo e dicessero che è un Matteo Jack ', dice. 'Sembrerebbe come se avessi fallito nel mio obiettivo di creare qualcosa di veramente unico nel suo genere.

Nella foto: La cassettiera è nuova ed è un ottimo esempio dell'abilità di Jacks nel creare l'aspetto di un oggetto d'antiquariato consumato dall'età. Prossimo Don Carpentier, Mochawear Potter Pubblicità - Continua a leggere di seguito