Jonathan Kline, Basketmaker

  questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali Il tessitore di cesti e membro della Country Living Guild Jonathan Kline realizza il suo sogno di fare artigianato tradizionale mantenendo uno stile di vita rurale.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 1 di 9 Jonathan Kline Jonathan Kline, un cestaio di Trumansburg, New York, appena fuori Itaca, è un po' sorpreso ogni volta che sente che le persone si riferiscono ai suoi cesti di cenere nera come 'oggetti da collezione'. 'Nel più semplice dei termini, i cestini erano davvero le borse della spesa della nostra prima cultura', afferma Kline. 'La loro forma e costruzione originali erano basate più sull'utilità che sulla bellezza o sulla collezionabilità'. Ma pensare oggi a una cesta Kline in questi 'termini più semplici' renderebbe grande disservizio sia all'arte che all'artigiano.

'Sono sempre stato colpito dall'artigianato che rimane fedele alla funzione e ai materiali nativi', afferma Kline.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali Due di 9 Il laboratorio di Jonathan Kline è naturalmente attratto dalle tradizioni artigianali. È stato ispirato dai cestai della regione di Shaker e Taghkanic comuni nell'alta valle del fiume Hudson, dove è nato e cresciuto, e in seguito dagli artigiani del villaggio sulle montagne della Colombia, in Sud America, dove ha vissuto per diversi mesi. 'Sapevo che volevo lavorare in un artigianato che mi avrebbe permesso di sostenere uno stile di vita rurale e attingere dai materiali naturali della terra', afferma Kline.

Nella foto: Stecche di frassino nero e tessitori finiti sono appesi a ganci davanti alla finestra di un laboratorio nello studio di Jonathan Kline a Trumansburg, New York.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 3 di 9 Cestini Kline Nel 1980 Kline ha lavorato con Newt Washburn, un cestaio del New Hampshire di quarta generazione il cui lavoro è stato premiato dalla Smithsonian Institution, a Washington, DC. Da allora, Kline stesso si è guadagnato il riconoscimento come uno dei principali tessitori di cesti dei nostri giorni.

Nella foto: Un assaggio di cesti realizzati da Kline; alcuni sono lasciati al naturale e altri sono colorati con finiture in vernice al latte.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 4 di 9 Separare le stecche da un registro Una volta che una cenere nera è stata selezionata e tagliata, Kline rimuove la corteccia con un coltello e batte la lunghezza del tronco con un martello da fabbro per allentare e separare gli strati di crescita annuali.

Nella foto: Battendo il ceppo di cenere nera con un martello da fabbro, Jonathan Kline allenta e separa gli anelli di crescita annuali per creare stecche da cesto.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 5 di 9 Taglio di tessitori e raggi Ogni lunghezza della stecca viene successivamente intagliata e tagliata con uno strumento guidato dalla mano che porta un rasoio che crea 'tessitori' di dimensioni uniformi - le stecche strette - e 'raggi' - i supporti verticali più larghi - per la fabbricazione del canestro processi.

Nella foto: Uno strumento manuale con più rasoi segna le stecche in larghezze precise.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 6 di 9 Cestino Blu 'Mi avvicino a ogni cestino come a un pezzo di scultura, usando l'occhio e la mano per guidare la forma, il contorno e le dimensioni', osserva Kline. Un cestino può richiedere da uno a tre giorni per essere completato, a seconda delle dimensioni e della forma complessive e della difficoltà di costruzione.

Nella foto: Un grande cesto per la raccolta in vernice blu latte rivela bellezza e utilità.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 7 di 9 Perfezionare i tessitori Kline raccoglie tutti i materiali per i suoi cestini dentro e intorno alla sua fattoria di 125 acri. L'albero di frassino nero utilizzato per la tessitura è originario dello stato di New York e si trova nei terreni umidi lungo i torrenti. Vengono tagliati solo gli alberi maturi e anche quelli mostrano segni di declino precoce o necessitano di essere bonificati.

Nella foto: I singoli tessitori vengono separati e rasati per eliminare le imperfezioni.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 8 di 9 Tessitura Una volta completata la tessitura, Kline usa un cavallo da barba e un coltello da traino per intagliare l'hickory shagbark - che cresce dritto, privo di nodi e in abbondanza nei boschi della sua proprietà - in lunghezze adeguate di semitondi per i bordi del canestro . I manici di noce americano sono scolpiti in modo simile, quindi cotti a vapore, piegati e fissati nella forma desiderata. Un 'nastro' di frassino nero satinato viene utilizzato per legare sia il bordo che il manico al cestino finito. I cestini sono lasciati naturali o colorati con finiture in vernice al latte.

Nella foto: Jonathan Kline intreccia a mano ciascuno dei suoi cestini, senza l'uso di stampi o maschere.   questa immagine non è disponibile Team di progettazione piattaforme multimediali 9 di 9 Cestino della posta Non si può negare la qualità e la bellezza di un cesto fatto a mano, ma Kline sarà il primo a ricordarci che i suoi cestini sono fatti per essere usati, un ulteriore vantaggio per quelli di noi che collezionano.

Nella foto: Un cestino della posta realizzato da Jonathan Kline in frassino nero e noce americano e rifinito con vernice color latte verde salvia. Prossimo Timothy e Daniel Strawser, artisti vagabondi Pubblicità - Continua a leggere di seguito